Skip directly to content

torna in Italia per un concerto esclusivo!

    10/28/19 · Tusks : torna in Italia per un concerto esclusivo!

    TRA LE MIGLIORI PROMESSE DELL’INDIE BRITANNICO

     

    MUSICALMENTE È STATA PARAGONATA AD ARTISTI COME

    THE XX, DAUGHTER E LONDON GRAMMAR

     

     

    TORNA FINALMENTE IN ITALIA 

     

    TUSKS

    SABATO 1° FEBBRAIO 2020

    MILANO @ SERRAGLIO

     

    Apertura porte: 19.30

             Inizio show: 21.00                                                                  

     

    Prezzo biglietti:

    Prezzo Biglietti: Posto Unico - €12,00 + €1,80 di diritti di prevendita

    Note ammissioneAcsi Card € 6,00 + biglietto

     

    Prevendite Autorizzate:

    Ticketone.it

     

    Biglietti disponibili su Ticketone.it a partire dalle ore 11.00 di venerdì 1 novembre 2019 

    e in tutte le rivendite autorizzate Ticketone dalle ore 11.00 di martedì 5 novembre 2019

     

    L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali

     

    TUSKS, artista rivelazione del panorama indie-elettronico britannico, è pronta a tornare in Italia con un’unica data prevista per sabato 1° febbraio 2020 al Serraglio di Milano

     

    Al secolo Emily Underhill, TUSKS è una giovane cantautrice e producer inglese. Dopo aver debuttato con il primo EP ‘Snow’ (2012), nel 2014 autoproduce ‘Ink’, secondo progetto firmato sotto il monkier “TUSKS” che trae ispirazione dall’album della band Fleetwood Mac. La sua vocalità, originale e delicata, attira le attenzioni della celebre etichetta One Little Indian, con la quale inizia un prolifico percorso discografico che si concretizza con la pubblicazione di ‘False’ (2016), EP in otto canzoni, tra cui l’intensa e complessa ‘False’ e il brano dream-pop ‘Torn’.

     

    Nell’ottobre del 2017 TUSKS pubblica ‘Dissolve’, primo album in studio caratterizzato da influenze post rock e un’elettronica raffinata, il tutto accompagnato dalla voce magnetica dell’artista.

     

    Grazie al disco d’esordio, la giovane cantautrice viene paragonata ad artisti celebri in tutto il mondo come The XX, London Grammar e James Blake, conquistando le attenzioni di Lauren Laverne, Annie Mac e grande approvazione da parte dei media inglesi del settore, fra cui Wonderland, MixMag, The Line of Best Fit e DIY. Il progetto, che vede la collaborazione del produttore Brett Cox (Alt-J, Marika Hackman e Jack Garratt), contiene‘Toronto’, primo singolo estratto dall’album che conta oltre 3,4 milioni di stream su Spotify, ‘1807’ e ‘Last’.

     

    Il 14 giugno 2019 TUSKS torna a emozionare i fan grazie al suo particolare sound indie-elettronico carico di atmosfera, pubblicando il nuovo ‘Avalanche’ per One Little Indian/Audioglobe, album che rappresenta una vera “rinascita” per la cantautrice. Oltre al titolo – in italiano valanga per esprimere al meglio la carica nascosta in questo lavoro – la scrittura delle dieci tracce è edificante e ruota intorno a temi importanti, come il conoscere a fondo sé stessi e l’importanza di impegnarsi per abbattere gli ostacoli che la vita pone sul cammino di ognuno. Il percorso verso la realizzazione di questo disco è stato pieno di avversità: nel gennaio 2018 l’artista subisce una grave frattura al gomito che minaccia seriamente la sua carriera, presentandole il rischio di non poter più suonare. Ma dopo un anno e due operazioni tutta la grinta e la voglia di riscatto sfociano in ‘Avalanche’, un lavoro traboccante di positività, che sa spingersi oltre, musicalmente e nei contenuti, affrontando argomenti spinosi come la salute mentale e il sessismo, fra gelidi synth e riverberi di chitarre.

     

    'Peachy Keen’ è il brano che anticipa l’album e rappresenta una vera risposta al sessismo del deputato del partito conservatore britannico Christopher Chope e al patriarcato radicato che molte persone vivono quotidianamente. All'ascolto di questa intera produzione, la mente riporta a brani come My Bloody Valentine, Foals, Marika Hackman, Wolf Alice – infatti, la cantautrice rivela «mi sono lasciata ispirare da band in stile grunge capitanate da donne» ma anche dal fascino travolgente della natura delle terre d’Islanda, le cui fotografie costituiscono l’artwork del disco.

     

    Attualmente, l’eclettica TUSKS sta presentando il disco live al pubblico con un tour europeo che passerà anche per l’Italia nel 2020. Non perdete la straordinaria occasione di assistere al suo imperdibile show, previsto per sabato 1° febbraio al Serraglio di Milano.

     

marta.corradi's picture
on October 28, 2019 - 10:21am

TRA LE MIGLIORI PROMESSE DELL’INDIE BRITANNICO

 

MUSICALMENTE È STATA PARAGONATA AD ARTISTI COME

THE XX, DAUGHTER E LONDON GRAMMAR

 

 

TORNA FINALMENTE IN ITALIA 

 

TUSKS

SABATO 1° FEBBRAIO 2020

MILANO @ SERRAGLIO

 

Apertura porte: 19.30

         Inizio show: 21.00                                                                  

 

Prezzo biglietti:

Prezzo Biglietti: Posto Unico - €12,00 + €1,80 di diritti di prevendita

Note ammissioneAcsi Card € 6,00 + biglietto

 

Prevendite Autorizzate:

Ticketone.it

 

Biglietti disponibili su Ticketone.it a partire dalle ore 11.00 di venerdì 1 novembre 2019 

e in tutte le rivendite autorizzate Ticketone dalle ore 11.00 di martedì 5 novembre 2019

 

L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali

 

TUSKS, artista rivelazione del panorama indie-elettronico britannico, è pronta a tornare in Italia con un’unica data prevista per sabato 1° febbraio 2020 al Serraglio di Milano

 

Al secolo Emily Underhill, TUSKS è una giovane cantautrice e producer inglese. Dopo aver debuttato con il primo EP ‘Snow’ (2012), nel 2014 autoproduce ‘Ink’, secondo progetto firmato sotto il monkier “TUSKS” che trae ispirazione dall’album della band Fleetwood Mac. La sua vocalità, originale e delicata, attira le attenzioni della celebre etichetta One Little Indian, con la quale inizia un prolifico percorso discografico che si concretizza con la pubblicazione di ‘False’ (2016), EP in otto canzoni, tra cui l’intensa e complessa ‘False’ e il brano dream-pop ‘Torn’.

 

Nell’ottobre del 2017 TUSKS pubblica ‘Dissolve’, primo album in studio caratterizzato da influenze post rock e un’elettronica raffinata, il tutto accompagnato dalla voce magnetica dell’artista.

 

Grazie al disco d’esordio, la giovane cantautrice viene paragonata ad artisti celebri in tutto il mondo come The XX, London Grammar e James Blake, conquistando le attenzioni di Lauren Laverne, Annie Mac e grande approvazione da parte dei media inglesi del settore, fra cui Wonderland, MixMag, The Line of Best Fit e DIY. Il progetto, che vede la collaborazione del produttore Brett Cox (Alt-J, Marika Hackman e Jack Garratt), contiene‘Toronto’, primo singolo estratto dall’album che conta oltre 3,4 milioni di stream su Spotify, ‘1807’ e ‘Last’.

 

Il 14 giugno 2019 TUSKS torna a emozionare i fan grazie al suo particolare sound indie-elettronico carico di atmosfera, pubblicando il nuovo ‘Avalanche’ per One Little Indian/Audioglobe, album che rappresenta una vera “rinascita” per la cantautrice. Oltre al titolo – in italiano valanga per esprimere al meglio la carica nascosta in questo lavoro – la scrittura delle dieci tracce è edificante e ruota intorno a temi importanti, come il conoscere a fondo sé stessi e l’importanza di impegnarsi per abbattere gli ostacoli che la vita pone sul cammino di ognuno. Il percorso verso la realizzazione di questo disco è stato pieno di avversità: nel gennaio 2018 l’artista subisce una grave frattura al gomito che minaccia seriamente la sua carriera, presentandole il rischio di non poter più suonare. Ma dopo un anno e due operazioni tutta la grinta e la voglia di riscatto sfociano in ‘Avalanche’, un lavoro traboccante di positività, che sa spingersi oltre, musicalmente e nei contenuti, affrontando argomenti spinosi come la salute mentale e il sessismo, fra gelidi synth e riverberi di chitarre.

 

'Peachy Keen’ è il brano che anticipa l’album e rappresenta una vera risposta al sessismo del deputato del partito conservatore britannico Christopher Chope e al patriarcato radicato che molte persone vivono quotidianamente. All'ascolto di questa intera produzione, la mente riporta a brani come My Bloody Valentine, Foals, Marika Hackman, Wolf Alice – infatti, la cantautrice rivela «mi sono lasciata ispirare da band in stile grunge capitanate da donne» ma anche dal fascino travolgente della natura delle terre d’Islanda, le cui fotografie costituiscono l’artwork del disco.

 

Attualmente, l’eclettica TUSKS sta presentando il disco live al pubblico con un tour europeo che passerà anche per l’Italia nel 2020. Non perdete la straordinaria occasione di assistere al suo imperdibile show, previsto per sabato 1° febbraio al Serraglio di Milano.

 

Blog Media: 
Artist Name: 
Tusks