Skip directly to content

in tour nei principali club italiano!

    06/25/21 · Speranza : in tour nei principali club italiano!

    SPERANZA

    Fuori ovunque L'ULTIMO A MORIRE DELUXE

    sei nuove canzoni
    nel debut album del rapper italo-francese

    Tra i nuovi feat.:
    Nitro, Gemitaiz & Madman, Jake La Furia

    E da dicembre in concerto nei club con il tour SPERANZA LIVE

    Esce il 25 giugno per Sugar Music L’ULTIMO A MORIRE DELUXE, una versione arricchita da sei brani del debut album di SPERANZA, registrato all'interno del Red Bull Music Studio, uno studio di registrazione mobile d’avanguardia. I nuovi brani sono: “DOMANI SMETTO” prod. Frank Carrozza, “SOLO” ft. NITRO prod. 2nd roof, “100 ANNI RMX” ft GEMITAIZ & MADMAN prod. Simoo, “GLOVO” prod. 2nd roof, “CALIBRO 9 RMX” ft JAKE LA FURIA prod. Don Joe e “PASSAMONTAGNA” feat. Night Skinny.

    Dopo aver rivoluzionato il linguaggio e l’attitudine del rap italiano con brani come Chiavt a Mammt, Spall a Sott e il più recente Manfredi per il rapper italo-francese è tempo di svelarsi in un racconto intimo e personale dove l’italiano si intreccia con il dialetto e il francese enfatizzando i passaggi più duri; una scrittura che è sia una fotografia dei margini che denuncia sociale.

    Da dicembre Speranza porterà dal vivo le sue canzoni nel tour SPERANZA LIVE, prodotto da Vivo Concerti. I biglietti sono disponibili on line dalle ore 12:00 del 28 giugno e nei punti vendita autorizzati a partire da sabato 3 luglio ore 11:00.

    Queste le date:

    venerdì 3 dicembre 2021 - BARI - DEMODE' CLUB
    domenica 5 dicembre 2021 - PADOVA - HALL
    mercoledì 8 dicembre 2021 - MILANO - FABRIQUE
    giovedì 9 dicembre 2021 - TORINO - TEATRO CONCORDIA
    sabato 11 dicembre 2021 - FIRENZE - VIPER
    domenica 12 dicembre 2021 - BOLOGNA - ESTRAGON
    martedì 14 dicembre 2021 - NAPOLI - CASA DELLA MUSICA
    venerdì 17 dicembre 2021 - ROMA - ATLANTICO

    Un album che nasce dai mille incroci di una storia: la sua. In un viaggio di sogni e fatiche tra la Francia e Caserta, Speranza è cresciuto agli angoli di diverse comunità, imparando per prima la cruda quotidianità in una delle zone più povere di Francia, Behren. Ma nella povertà di questo ghetto si rifletteva la sua multi-etnicità, che Speranza trasforma in un personalissimo patrimonio culturale, un pilastro del suo essere di cui non perderà mai traccia. Dopo il suo trasferimento a Caserta, Speranza continua a coltivare i germogli del suo modo di intendere la musica come strumento di empatia e di emancipazione delle persone più emarginate. Dai primi rap in francese è passato tanto tempo, e quando i primi successi iniziano ad arrivare, Speranza non si lascia andare alla narrazione “arricchita” e self-made del rap, ma continua a sviluppare un linguaggio sfrenato e crudo, sputato fuori con flow esplosivi e punch line travolgenti.

    Non sono i numeri, che da soli pongono l’accento sulla forza espressiva di Speranza, ma è la credibilità di chi crescendo non dimentica. Di chi si racconta senza tralasciare nulla, rendendo omaggio a tutte quelle minoranze che ha incontrato nella sua storia, tra le periferie francesi e le case popolari casertane. Da qui la scelta di non limitarsi a un’unica lingua e a un unico riferimento culturale e la decisione di aggiungere l’italiano. In L’ULTIMO A MORIRE s’intravede infatti tutta la multi- culturalità di Speranza, maturata tra le difficoltà ai margini della legalità e la povertà e diventata un esempio virtuoso di rivincita sociale senza rinnegare i passi che l’hanno portato fin qui.

    Un disco ricco di collaborazioni che già includeva i feat. di Guè Pequeno, direttamente dall’Olimpo del rap, e di Tedua e Massimo Pericolo, fuoriclasse del rapgame nostrano e con l’eccellenza dei produttori italiani: Don Joe, Night Skinny e Crookers. In Camminante è presente invece l’artista rom Rocco Gitano, feat. fortemente voluto da Speranza da sempre molto vicino alla comunità sinti.

    L’ULTIMO A MORIRE è destinato a essere una delle uscite più importanti del panorama rap degli ultimi anni, per spessore artistico e realismo. Un disco vissuto e che parte da molto lontano: è il viaggio di Speranza.

     

    BIO

    Speranza, nome d’arte di Ugo Scicolone, è un rapper italo-francese classe 1986. Nato da padre italiano e madre francese, nasce e cresce in Francia prima di trasferirsi a Caserta. Nei suoi testi rappa in napoletano, francese, italiano, e dialetto zingaro. Inizia col rap in francese prima di dedicarsi ad un side project dal titolo Ugo de la Napoli, influenzato dalla musica rumena e gitana.

    Quando poi si dedica al progetto di Speranza, esordisce con il video del singolo Sparalo!, pubblicato nel giugno del 2017, brano che viene successivamente remixato da Crookers. Pubblica su YouTube il singolo Chiavt a Mammt e Spall a Sott, diviso in tre momenti, a cui hanno seguito i singoli Givova, Pagnale, Sirene e l’ultimo singolo Manfredi. Il debut album, “L’ultimo a Morire”, esce il 16 ottobre per Sugar Music, arricchito poi nella versione deluxe da sei brani in uscita il 25 giugno 2021.

marta.corradi's picture
on June 25, 2021 - 11:57am

SPERANZA

Fuori ovunque L'ULTIMO A MORIRE DELUXE

sei nuove canzoni
nel debut album del rapper italo-francese

Tra i nuovi feat.:
Nitro, Gemitaiz & Madman, Jake La Furia

E da dicembre in concerto nei club con il tour SPERANZA LIVE

Esce il 25 giugno per Sugar Music L’ULTIMO A MORIRE DELUXE, una versione arricchita da sei brani del debut album di SPERANZA, registrato all'interno del Red Bull Music Studio, uno studio di registrazione mobile d’avanguardia. I nuovi brani sono: “DOMANI SMETTO” prod. Frank Carrozza, “SOLO” ft. NITRO prod. 2nd roof, “100 ANNI RMX” ft GEMITAIZ & MADMAN prod. Simoo, “GLOVO” prod. 2nd roof, “CALIBRO 9 RMX” ft JAKE LA FURIA prod. Don Joe e “PASSAMONTAGNA” feat. Night Skinny.

Dopo aver rivoluzionato il linguaggio e l’attitudine del rap italiano con brani come Chiavt a Mammt, Spall a Sott e il più recente Manfredi per il rapper italo-francese è tempo di svelarsi in un racconto intimo e personale dove l’italiano si intreccia con il dialetto e il francese enfatizzando i passaggi più duri; una scrittura che è sia una fotografia dei margini che denuncia sociale.

Da dicembre Speranza porterà dal vivo le sue canzoni nel tour SPERANZA LIVE, prodotto da Vivo Concerti. I biglietti sono disponibili on line dalle ore 12:00 del 28 giugno e nei punti vendita autorizzati a partire da sabato 3 luglio ore 11:00.

Queste le date:

venerdì 3 dicembre 2021 - BARI - DEMODE' CLUB
domenica 5 dicembre 2021 - PADOVA - HALL
mercoledì 8 dicembre 2021 - MILANO - FABRIQUE
giovedì 9 dicembre 2021 - TORINO - TEATRO CONCORDIA
sabato 11 dicembre 2021 - FIRENZE - VIPER
domenica 12 dicembre 2021 - BOLOGNA - ESTRAGON
martedì 14 dicembre 2021 - NAPOLI - CASA DELLA MUSICA
venerdì 17 dicembre 2021 - ROMA - ATLANTICO

Un album che nasce dai mille incroci di una storia: la sua. In un viaggio di sogni e fatiche tra la Francia e Caserta, Speranza è cresciuto agli angoli di diverse comunità, imparando per prima la cruda quotidianità in una delle zone più povere di Francia, Behren. Ma nella povertà di questo ghetto si rifletteva la sua multi-etnicità, che Speranza trasforma in un personalissimo patrimonio culturale, un pilastro del suo essere di cui non perderà mai traccia. Dopo il suo trasferimento a Caserta, Speranza continua a coltivare i germogli del suo modo di intendere la musica come strumento di empatia e di emancipazione delle persone più emarginate. Dai primi rap in francese è passato tanto tempo, e quando i primi successi iniziano ad arrivare, Speranza non si lascia andare alla narrazione “arricchita” e self-made del rap, ma continua a sviluppare un linguaggio sfrenato e crudo, sputato fuori con flow esplosivi e punch line travolgenti.

Non sono i numeri, che da soli pongono l’accento sulla forza espressiva di Speranza, ma è la credibilità di chi crescendo non dimentica. Di chi si racconta senza tralasciare nulla, rendendo omaggio a tutte quelle minoranze che ha incontrato nella sua storia, tra le periferie francesi e le case popolari casertane. Da qui la scelta di non limitarsi a un’unica lingua e a un unico riferimento culturale e la decisione di aggiungere l’italiano. In L’ULTIMO A MORIRE s’intravede infatti tutta la multi- culturalità di Speranza, maturata tra le difficoltà ai margini della legalità e la povertà e diventata un esempio virtuoso di rivincita sociale senza rinnegare i passi che l’hanno portato fin qui.

Un disco ricco di collaborazioni che già includeva i feat. di Guè Pequeno, direttamente dall’Olimpo del rap, e di Tedua e Massimo Pericolo, fuoriclasse del rapgame nostrano e con l’eccellenza dei produttori italiani: Don Joe, Night Skinny e Crookers. In Camminante è presente invece l’artista rom Rocco Gitano, feat. fortemente voluto da Speranza da sempre molto vicino alla comunità sinti.

L’ULTIMO A MORIRE è destinato a essere una delle uscite più importanti del panorama rap degli ultimi anni, per spessore artistico e realismo. Un disco vissuto e che parte da molto lontano: è il viaggio di Speranza.

 

BIO

Speranza, nome d’arte di Ugo Scicolone, è un rapper italo-francese classe 1986. Nato da padre italiano e madre francese, nasce e cresce in Francia prima di trasferirsi a Caserta. Nei suoi testi rappa in napoletano, francese, italiano, e dialetto zingaro. Inizia col rap in francese prima di dedicarsi ad un side project dal titolo Ugo de la Napoli, influenzato dalla musica rumena e gitana.

Quando poi si dedica al progetto di Speranza, esordisce con il video del singolo Sparalo!, pubblicato nel giugno del 2017, brano che viene successivamente remixato da Crookers. Pubblica su YouTube il singolo Chiavt a Mammt e Spall a Sott, diviso in tre momenti, a cui hanno seguito i singoli Givova, Pagnale, Sirene e l’ultimo singolo Manfredi. Il debut album, “L’ultimo a Morire”, esce il 16 ottobre per Sugar Music, arricchito poi nella versione deluxe da sei brani in uscita il 25 giugno 2021.

Blog Media: 
Artist Name: 
Speranza